Messer Chumps al Traffic, Roma


Messer Chumps in un locale si San Pietroburgo, Russia (foto via @Facebook)

Prendi un lungo inverno russo e tutta la frustrazione che ne deriva e portala all’improvviso a New Orleans, appena prima dell’estate, quando i migliori musicisti itineranti americani vi si precipitano per consumare il miglior mese che la Luisiana ha da offrire. Messer Chups, venerdì al Traffic live, dalla lontano San Pietroburgo hanno portato a Roma proprio questo: un omaggio sconsiderato ad un’America quasi scomparsa, un’America che leggiamo ormai soltanto nei libri di Kerouac e che immaginiamo essere la realtà quotidiana di un Jerry Lee Lewis ancora giovane. 

La più suggestiva è lei, Annette Schneider: alta, bianca e bellissima emulava senza vergogna Dita von Teese e la sua capigliatura dal nero lucido e spumoso. In rilievo sul palco, il bel basso azzurro brillante della Fender scuciva senza sosta ritmi degni dei bordelli anni ‘50 o delle burlesque di oggi. Poi c’era il suo urlo stridulo che inaspettato energizzava a tratti una folla purtroppo spenta e troppo ferma sui propri piedi. 

Lui, Oleg Gitarkin, magro snello e quasi emaciato ha suonato impassibile la sua chitarra con una tecnica degna di Arthur “boogie guitar” Smith: veloce, pulita e colma di glissati. Senza degnar la folla di uno sguardo e con i capelli biondi impeccabilmente gellati all’indietro, in un ennesimo omaggio all’America anni ‘50, Gitarkin è instancabile fino ai ringraziamenti finali. Infine Thenis Kuptzov, il batterista: preciso ed energetico, ma purtroppo al microfono. Le sue battute degne di un De Sica in versione macabra (“sono felice come il giorno che è morta mia moglie!”) non hanno aiutato una folla un po’ alla deriva. Il mix di boogie, rock’n’roll, e hawaiana è comunque eccellente. 

A tratti sembra di essere in un film di Tarantino: magico e surreale, ma alla lunga ripetitivo.

Questa recensione è apparsa originariamente su: Nerd’s Attack

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...